lunedì 21 dicembre 2009

I Migliori Del 2009


I migliori dell’anno, rigorosamente in ordine quasi alfabetico e non di merito.

Antony And The Johnsons The Crying Light
Nonostante la sindrome da sovraesposizione incomba minacciosa portando il nostro a dei clamorosi passi falsi (vedere lo spot Lavazza), su disco Mr Hegarty riesce a dare sempre il massimo. Lui con noi gioca in casa e gli ospiti non hanno neppure il portiere.

Baroness Blue Album
Barocco ma non eccessivo, epico ma non auto indulgente, fragoroso ma non rumoroso. Dischi come questo fanno bene al rock duro.

Crippled Black Phoenix 200 Tons of Bad Luck
Il Post-Rock come dovrebbe essere. Punto e basta.

Fever Ray s/t
L’elettronica non abita da queste parti. Ma sappiamo riconoscere un bel disco.

Il Teatro Degli Orrori A Sangue Freddo
Al momento in Italia ci sono due grandissimi gruppi rock. Il Teatro è uno dei due…..

Zen Circus Andate Tutti Affanculo
…… l’ altro sono gli Zen Circus

Kasabian West Ryder Pauper Lunatic Asylum
Sono stati dati per morti più volte. Sono tornati con un discone spettacolare e nonostante questo continuano a beccarsi delle mazzate (re)censorie da paura. Ma i Kasabian continuano imperterriti: massimo rispetto.

Mastodon Crack The Skye
Molti davano ormai per spacciato l’Heavy Metal. Invece i Mastodon hanno dimostrato che il regno del metallo ha ancora parecchie cartucce da sparare. E vanno dannatamente a segno!

Om God Is Good
Una ricerca spirituale tradotta in un flusso (in)cosciente di note di indubbio fascino.

Shrinebuilder s/t
Doom For Dummies: Scott Kelly (Neurosis), Al Cisneros (ex Sleep, ora negli Om), sua maestà Scott “Wino” Weinrich (Obsessed, Saint Vitus) e Dale Crover (Melvins). Questo è tutto ciò che si può chiedere allo Psycho stoner doom. Tutto quello che andava fatto è stato fatto.

Sunn O))) Monoliths and Dimensions
Furbacchioni? Paraculi? Non musicisti? Può darsi, ma il loro ultimo mantra drone funziona alla grande. E non fa neppure venire mal di testa.

The Big Pink A Brief History Of Love
L’anno che sta per finire ha visto tornare in auge lo shoegaze. Il Grande Rosa se ne appropria, lo fa suo smussando tutto il (distorto) superfluo e riducendolo all’osso. Che è tutto ciò che conta.

The Horrors Primary Colours
Avrebbero potuto gongolare crogiolandosi nel caldo brodino colato dalle sperticate lodi che ottenne il loro esordio e far uscire un secondo capitolo fotocopia. Invece no, messo da parte il garage ecco la new wave. Disco coraggioso e lontano dal mero revivalismo.

Warlocks The Mirror Explodes
Dovrebbero prendere a calci nel culo i Flaming Lips e con questo disco, musicalmente parlando, lo fanno. Questa è vera psichedelica, diffidate dai tarocchi.

E per finire…..
Il Premio Speciale Bufala&Sola 2009 va a (rullo di tamburi)……
Flaming Lips Embryonic
Ovvero vi vogliamo far vedere quanto siamo psichedelici, quanto ci piace farlo e quanto siamo bravi. Siamo il gruppo psichedelico del momento, siamo trendy e per questo possiamo rifilarvi patacche come I Can Be A Frog. Se sbadigliate o vi annoiate non è colpa nostra: siete voi ad essere out.

1 commento:

  1. Did you think about choosing the most recommended Bitcoin exchange service - YoBit.

    RispondiElimina