Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2018

La Sottile Linea Ignorante Va al Cinema.

Immagine
Se dal punto di vista musicale la vecchiaia ha portato una piccola dose di saggezza, da quello cinematografico, come si dice da queste parti, ne devo ancora mangiare di pagnotte!
Sul cinema sono ancora molto, forse troppo, intransigente.
Sono onnivoro, con alcuni generi che digerisco meglio di altri. Sostanzialmente guardo veramente di tutto: sghignazzo o piango per la disperazione con le commedie trash e mi faccio venire il mal di testa con il cinema sperimentale perché la mia curiosità non ha limiti di genere.
Però…
Lo sapevate che c’era il però, eh?

Ci sono alcuni film, considerati ormai dei classici moderni, che non ho mai visto.
E ci sono alcuni attori che non riesco a farmi piacere, non per le loro qualità attoriali, ma perché trovo antipatici. E i film che li vedono protagonisti, non li guardo.
Ma procediamo con ordine.

Il capostipite è sicuramente Top Gun.
Tom Cruise mi piace, ma quando questo film uscì, complice una sovraesposizione mediatica mica da ridere, le compagne di scu…

La Sottile Linea Ignorante che Lega Simple Minds, R.E.M. e Judas Priest.

Immagine
Forse con il trascorrere del tempo sto diventando più saggio.
Finito di ridere?
Forse ho solo perduto quell'impulsività che abita gli spiriti giovani e sono diventato più riflessivo.  O forse si tratta esclusivamente di una forma di nostalgia inconscia che mi porta ad amare cose che fino a qualche anno fa odiavo. Letteralmente.
Soprattutto nella musica.

Da adolescente ci sono stati alcuni gruppi che non ho mai potuto sopportare. Non per una questione stilistica o di gusti ma per dei motivi alquanto particolari.

Perché li passavano costantemente in radio e tv e al milionesimo passaggio la rottura di balle era talmente epocale da ricadere non solo sul pezzo in questione ma su tutto il gruppo.
E’ il caso dei Simple Minds.
Se con Alive and Kicking iniziava a sentirsi un leggera puzza di bruciato, con (Don’t You) Forget About Me, l’incendio divampa inarrestabile. Tortura allo stato puro. In qualunque posto ti trovassi e a qualsiasi ora, quel Ehy Ehy Ehy! Uh Uh Uh Oohh con cui inizia il pe…

La Strategia del Bacio.

Immagine
Avrei potuto pubblicare l’ennesima classifica del meglio e del peggio dell’anno appena trascorso. L’ho anche preparata, mentalmente, ma poi non ha preso vita. Ce ne sono già tante in circolazione, qualcuna molto bella e divertente e qualcuna molto utile. Mi piacciono le classifiche perché servono per prendere nota delle cose che mi sono perso durante l’anno e che poco alla volta dovrò recuperare. Quindi, dato che in rete abbondano, perché aggiungerne un’altra?
Avrei potuto lanciarmi nell’ennesima filippica di amore/odio verso i social. Ma il web è già così pieno di polemiche che ho la nausea. Infatti su Facebook mi limito alla mera osservazione a distanza e sempre più sporadicamente. Instagram no, mi piace molto e lo uso, in primis perché adoro la fotografia e poi perché la polemica sta quasi a zero. Quindi, niente bilanci e niente polemiche. Come iniziare allora la programmazione di questo nuovo e sfavillante anno su Silverfish Imperetrix? In un modo, per me, assai inusuale: con …