Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2013

Ipse Dixit III

Molto probabilmente il periodo estivo, complici il caldo e le vacanze, rende più difficile esternare i propri pensieri con frasi degne di rimanere scolpite in Ipse Dixit. Per fortuna nel mondo musicale non c'è calura o spiaggia che impedisca di partorire interessanti locuzioni.

"Il pop e il rock, oggi come oggi, fanno davvero schifo"
(Mark E. Smith)

"Quando penso ai festival, penso a quelli tra fine anni Sessanta e inizio anni Settanta, e immagino sempre contesti dove i gruppi potevano esprimersi con maggiore liberta rispetto ad altri. Certo volte, tuttavia, mi sembra che andare ad un festival oggi sia come andare in un centro commerciale. La gente vuole solo i marchi. Vuole che ci sia l'Adidas, TK Maxx e Yo Sushi. Vogliono quello che conoscono dei marchi, e nient'altro. Ho sempre pensato ai festival come a posti dove sfidare il pubblico, offrendogli qualcosa di più rispetto al solito, non a posti dove vai a suonare una specie di greatest hits: vengo da un b…

Un Post Al Sole

Immagine
Postone estivo, cumulativo e riempitivo di video che m'è capitato d'incontrare gironzolando nella rete e che meritano d'essere condivisi.
Iniziamo con il bel video di Target Earth dei Voivod


Proseguiamo con quei birbanti degli Psychic Ills che ci spiegano che cos'è la psichedelia, nel caso che i Black Angels ce l'avessero fatto dimenticare. See You There è nuovo di pacca!

Blood Ceremony, ma che ve lo dico a fare? Goodbye Gemini


Che i Master Musician Of Bukkake siano fuori di testa è ormai assodato. Se non siete ancora sicuri, date un'occhiata a Gnomi.


Se i Black Sabbath hanno chiamato gli Uncle Acid and the Deadbeats per aprire i loro concerti, ci sarà un perché! Mind Crawler.



 I Gama Bomb mi fanno sbellicare e il video di Terrorscope non è da meno.




Adoro gli Spiritual Beggars. Se Wise As A Serpent non riesce a darvi la carica, avete dei seri problemi.

Cristiana Astori: Tutto Quel Rosso

Immagine
Susanna, studentessa fuori corso, si mantiene agli studi lavorando come portinaia in un collegio femminile. Là una notte assiste all'omicidio di una ragazza e scorge in uno specchio la sagoma dell'assassino. Ma quando si rende conto che il delitto ricalca una scena del più famoso film di Dario Argento, argomento fra l'altro della sua tesi di laurea, tutto le appare ancora più raccapricciante. Forse, suo malgrado, sta interpretando un ruolo nel copione che qualcuno sta scrivendo col sangue? Perché la catena delle morti è solo all'inizio. Tormentata da crisi ricorrenti di narcolessia per un trauma nel suo passato, deve vincere l'angoscia e cercare di cambiare un finale già deciso per lei. E l'unico modo per riuscirci è imparare a vedere il rosso. Tutto quel rosso.


Il precedente romanzo, Tutto Quel Nero, non mi era dispiaciuto, però mi aveva lasciato insoddisfatto. Forse perché da Cristiana Astori mi aspettavo di più. Molto di più.
Vi do un consiglio: ripescate I…

Francesco Ferdinando Colpisce Ancora

Hanno dichiarato che la loro missione è sempre stata quella di far ballare le ragazze. Fino a oggi direi che ci sono riusciti, coinvolgendo anche i maschietti. A fine agosto uscirà il nuovo disco Right Thoughts, Right Words, Right Action, a quattro anni dal loro ultimo lavoro. Ascoltando i singoli già pubblicati, sembra proprio che la loro missione non sia cambiata, come la loro musica del resto. Certo, si sentono piccoli cambiamenti qua e là ma che non stravolgono uno stile ormai consolidato e che piace.
A me piace.
Ritrovare, dopo quattro anni, i Franz Ferdinand è come incontrare un amico che non vedevi da molto tempo. Puoi trovarlo cambiato fisicamente e forse anche il carattere è leggermente diverso ma dopo qualche chiacchiera e qualche birra quello che hai davanti è sempre il caro vecchio amico di sempre.
E va bene così.

Questi sono i due nuovi singoli. Pregasi alzare il volume e ballare.

Right Action

Love Illumination