mercoledì 25 agosto 2010

Lovecrafteria V




La fantasia del popolo Lovecraftiano non ha confini.  Ecco una chitarra molto particolare, oserei dire necronomiconiana. Chissà quali scale si possono produrre con un simile strumento. Sicuramente scale che portano verso l’abisso.






Ancora non siamo certi dell’attendibilità della notizia ma sembra che sia stata ritrovata un’incisione di un blues datato 1938 che celebra il sommo Cthulhu. Si tratta di un 78 giri di Cthulhu Blues suonata da Blind Lemon Jermyn e registrata da un certo E. Scooter Zann, Jr.
Stranamente sull’etichetta del disco è riportata la dicitura “stereo” mentre l’incisione è in mono poiché nel 1938 la stereofonia non esisteva ancora. Inoltre sempre sull’etichetta è indicata la “Side 2” ma quest’ultima è completamente vuota. I cori sono accreditati a un fantomatico Starry Wisdom Voices.
Il disco è stato ristampato ed è in vendita su Amazon.com per poco meno di un dollaro.
Qui potete ascoltare il misterioso pezzo.

Ad avvalorare la tesi della sola cosmica (è proprio il caso di dirlo) non sono solo i nomi degli autori che sicuramente saranno degli pseudonimi (E. Zann Jr. c’è bisogno che ve lo spieghi? Mentre Blind Lemon Jermyn, si rifà a Blind Lemon Jefferson un bluesman morto in circostanze mai chiarite nel 1929) ma la canzone stessa. Non bisogna essere degli esperti per capire che Cthulhu Blues , per tipo e qualità di suono troppo “sintetico”, non può essere stata incisa nel 1938.  Ma potremmo sempre sbagliarci…..


Il disco ristampato

Il disco originale















Concludiamo con una versione ultra-bignami e ironica de Il Richiamo di Cthulhu

Nessun commento:

Posta un commento