martedì 16 aprile 2013

ORCHID: piccoli figli dei Black Sabbath


Quanti saranno i figli, legittimi e non, dei Black Sabbath?
Migliaia? Milioni? Miliardi?
Ma soprattutto è importante?

Se fossero tutti come gli Orchid no. Ben venga dunque chi, pur proponendo nulla di nuovo, riesce a produrre musica di qualità.

Rispetto al già notevole Capricorn, pubblicato nel 2011,  le sonorità sono cambiate e risultano meno pesanti e più acide. Come se la band di San Francisco avesse voluto staccarsi (leggermente) dalle origini sabbatiane e avvicinarsi ai Pentagram. Non si va molto lontano, ma anche le passeggiate brevi hanno il loro fascino.


Il nuovo lavoro uscirà a fine aprile e s'intitola The Mouths Of Madness.
Mi ricorda vagamente qualcosa...


Qui sotto trovate il lyric video ufficiale del singolo Wizard Of War e il secondo singolo The Mouths Of Madness.


        :

Nessun commento:

Posta un commento