mercoledì 12 novembre 2014

La Musica Del Terrore.

Quando ero piccolo tutto ciò che riguardava la paura, era classificato come attinente al terrore. L'inglese horror era ancora lungi dal divenire d'uso comune così dalle mie parti, per definire un film di genere, non si diceva film dell'orrore ma film del terrore. Da qui si dipanava tutto il conseguente filone: i racconti del terrore, i romanzi del terrore, i fumetti del terrore e, se una musica ti faceva sudare freddo, allora quella era la musica del terrore.
Non era un vezzo di noi bambini, anche gli adulti erano soliti utilizzare quel termine. Ricordo che alle mie proteste verso la visione negata di un La Moglie di Frankenstein mi sentii rispondere: quello è un film del terrore e non lo puoi vedere perché sei troppo piccolo. Erano veramente altri tempi. Tempi in cui su Rai Uno, negli assolati pomeriggi estivi veniva addirittura trasmesso un intero ciclo di film horror. Anzi del terrore!
Un amico propende per una teoria che non è campata in aria, anzi molto probabilmente ha un suo fondamento. Gli horror hanno iniziato, almeno da queste parti, a essere definiti come del terrore, dopo l'uscita de I Racconti Del Terrore di Roger Corman (il titolo originale era Tales Of Terror) e da allora tutti i film di paura sarebbero poi chiamati così. Fino all'arrivo della terminologia odierna.
Un po' per nostalgia ma soprattutto perché suona bene, ho deciso d'intitolare in questo modo una serie di post dedicata alla musica che ha a che fare con la paura. Il rodaggio effettuato con i tre post di Halloween (se ve li siete persi sono qui, qui e qui) ha dato risultati insperati. La cosa è piaciuta molto, quindi ho deciso di continuare. Ci saranno i classici, ma anche suoni meno conosciuti. Farò anche qualche escursione underground, un territorio molto fertile per la musica di paura e tratterò anche canzoni e dischi che nulla o poco hanno a che fare con la paura tout court, ma che in un modo o nell'altro riescono a evocarla.
Se vi va, restate nei paraggi!

2 commenti: