sabato 14 gennaio 2017

Dieci Dischi per il 2016: #6 Neurosis.

Dieci mini post per dieci dischi che hanno sonorizzato il mio 2016. 
Sono quelli che ho ascoltato di più e che mi hanno regalato emozioni, quelli che mi hanno lasciato soddisfatto ad ogni ascolto e con la voglia di un nuovo ascolto. Non esiste un ordine, non c'è un peggiore e un migliore: per me sono tutti ugualmente belli.

Neurosis: Fires Within Fires.
Riuscire a padroneggiare il caos e dargli un senso. Per me è sempre stata questa la chiave di lettura di ogni opera dei Neurosis.
La loro musica mi fa venire in mente un interminabile e inarrestabile flusso magmatico che travolge e infiamma tutto quello che incontra sul suo cammino.
E nonostante sia un evento terrificante, contiene una bellezza senza epigoni.
Ascoltare un disco del gruppo di Oakland è come assistere a un'eruzione vulcanica nella notte.

3 commenti:

  1. questo lo devo riascoltare perché al primo impatto (forse perché ero distratto da altro) non mi ha convinto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onestamente non è tra i loro migliori, ma è comunque un'opera di grande livello. Nel mio caso è cresciuto alla distanza.

      Elimina
  2. Infatti lo riprenderò in mano. Come ben sai mi fido ciecamente del tuo giudizio.

    RispondiElimina