mercoledì 5 luglio 2017

Giorgio Borroni: Zombie Mutation.

Il virus che trasforma gli uomini in morti viventi ha avuto il sopravvento. Una setta di fanatici religiosi, gli Opliti di Cristo, ha preso il potere e tiene in pugno le istituzioni facendo rivivere una sorta di Medioevo. Nelle campagne del Distretto Sud, Brian Crane, un vecchio bonificatore  sulla via del tramonto, deve vedersela con un ennesimo focolaio, e, come se non bastasse, deve istruire un novellino, Jedediah Braddock, fresco di caserma ma totalmente inesperto. Su uno sfondo post apocalittico e rurale, Zombie Mutation narra una giornata tipo di un cacciatore di zombie che dovrà vedersela con la gretta superstizione dei colleghi, una situazione fuori controllo e si troverà costretto a porre tutta la sua fiducia sulla giovane recluta se vorrà completare la missione. 

Ultimamente la segnalazione di libri e dischi si sta lentamente staccando dalla mera critica, anche se usare la parola critica per i miei pensieri è estremamente generoso. L'opera diventa il pretesto per fare quattro chiacchiere tra amici, su argomenti correlati alla segnalazione. Come ho fatto per i due romanzi di Claudio Vergnani qualche mese fa.
Non so se sia una buona idea ma a me piace.
Inoltre su Silverfish Imperetrix la prassi è quella di segnalare opere che mi hanno fatto trascorrere bei momenti, cose che trovo interessanti o curiose e soprattutto cose che ho letto o che ho ascoltato. Non mi stancherò mai di ripeterlo.
Non parlo di cose che non conosco.
E se ho qualche piccola riserva, sempre soggettiva e opinabile, la metto nero su bianco. Le cose che mi hanno annoiato, non mi sono piaciute o che sono state confezionate in maniera approssimativa, qui non trovano spazio. D'altronde se ho già perso tempo a leggerle o ascoltarle perché perderne altro a scriverne?
Quindi, se sono qui a scrivere di Zombie Mutation è perché mi è piaciuto.
Parecchio.

Si tratta di una novelette zombesca veloce e scritta molto bene che farà gola agli appassionati del genere. La consiglio anche a chi vuole avvicinarsi alla letteratura horror oppure a chi saltuariamente piace avventurarsi in questi sanguinolenti territori. Gli ingredienti del genere ci sono tutti e sono ben dosati; mi ha fatto piacere trovare quella sana spruzzata di splatter e quel gore quanto basta, che ormai sembrano essere finiti in cantina, ma che qualche anima pia a volte va a ripescare e dà loro una bella spolverata. Bravo Giorgio!
Peculiarità di Zombie Mutation è che non si tratta esclusivamente di un ebook perché a corredo dell'opera digitale c'è anche l'audiolibro. E' un prodotto professionale, confezionato molto bene con una narrazione fluida e d'impatto che mantiene elevata l'attenzione dell'ascoltatore. Sì, perché il rischio con gli audiolibri è sempre quello di ritrovarsi ad ascoltare una lettura monocorde che appesantisce e annoia ma grazie all'ottima prova di Edoardo Camponeschi, questo rischio è scongiurato. E con le vacanze alle porte, se viaggiate in auto, non sarebbe male passare un po' di tempo in compagnia di un racconto dell'orrore ben narrato. In autostrada, di notte con una storia di zombi a fare da colonna sonora. Un'esperienza sicuramente da provare. Ma fatelo pure voi, io preferisco farlo barricato in casa sotto la rassicurante luce del sole.
Zombie Mutation è da avere. Punto.

Un'ultima considerazione.
Ho sempre pensato che gli audiolibri e i podcast fossero una necessaria meraviglia.
Ovviamente l'utilità per chi ha delle insufficienze visive o è impossibilitato a reperire i libri in modo agevole è fuori discussione, ma in questi tempi in cui siamo sempre di corsa oppure trascorriamo molto tempo in auto ritengo che siano una vera manna. Con i Podcast si possono recuperare trasmissioni che per motivi di orario non si riescono a seguire, salti a piè pari le parti che non interessano e risparmi tempo, evitando di ascoltare cose di cui puoi fare volentieri a meno e che in diretta sei costretto a sorbire. Una bella realtà anche molto ben sviluppata dai grandi network. Radio Rai, sotto questo punto di vista è encomiabile. Custodisco gelosamente i podcast dei Radiodrammi di Dylan Dog, Diabolik e dell'ìnquisitore Eymerich.
Per gli audiolibri vale lo stesso discorso, peccato che sia una strada poco battuta. Molto probabilmente per una questione di costi, le case editrici sono restie alla loro produzione ed è un peccato. Pensavo che con l'arrivo dell'internetto e l'abbandono di supporti ingombranti come il cd a beneficio dello streaming o delle chiavette usb, finalmente l'audiolibro venisse sdoganato, ma al momento, nonostante realtà come Il Narratore, pare un'utopia.
In attesa di tempi migliori, consoliamoci con l'ottimo Zombie Mutation.
Sperando che Giorgio continui su questa strada.



Zombie Mutation
Scritto da Giorgio Borroni
Narrato da Edoardo Camponeschi
Pubblicato da: Giorgio Borroni
Audiolibro + Epub su : Il Narratore Audiolibri
Isbn: 9788894175820
Prezzo: 7.99 euro
Reperibile su Il Narratore, Itunes e Audible. 

L'autore
Giorgio Borroni (1977), dopo la laurea in Lettere presso l’Università di Pisa e il diploma in Fumetto conseguito presso la Scuola Internazionale di Comics di Firenze, ha curato e tradotto le edizioni di Frankenstein di Mary Shelley per Feltrinelli e di Dracula di Bram Stoker per Barbera. Ha inoltre tradotto La Lettera Scarlatta di Hawthorne per Liberamente e Io morirò domani, un thriller di Dawood Ali McCallum edito da Giunti. Sempre per Liberamente ha pubblicato un manuale di Letteratura Italiana per studenti. Da sempre appassionato di fumetti, ha collaborato con BD e J-pop per la traduzione di graphic novel come Parker di Darvyn Cooke, Body Bags di Jason Pearson, Battlechasers di Joe Madureira e della serie manga The legend of Zelda, Warcraft, Starcraft. Come editor associato collabora con la Cagliostro E-Press, casa editrice che pubblica fumetti a tema Weird, Horror e fantascientifico. Come docente ha insegnato “traduzione del fumetto” in un master universitario di II livello a Pisa, ha tenuto corsi di disegno e ha insegnato materie letterarie ai bambini e ai detenuti del carcere di Sollicciano. Due suoi racconti brevi figurano sulle antologie horror La serra trema volume 1 e 2. Dal 2015 a oggi ha prodotto 4 audiolibri tratti da suoi racconti di varia durata in mp3, con all'interpretazione dell'attore e doppiatore Edoardo Camponeschi (Midnight Club, Orrore d’Autunno, Hello Darkness, Zombie Mutation). Come illustratore realizza con tecnica digitale opere fantasy, horror e di fantascienza che compaiono in numerose copertine di Anonima GDR webzine e  sul volume 1 della nuova edizione della antologia digitale Altrisogni, edita da Dbooks. Una sua illustrazione compare nel manuale del gioco di ruolo Charme. Di prossima pubblicazione un suo saggio che indaga sul rapporto tra la follia dei guerrieri berserk del mondo norreno e il paladino Orlando del poema di Ariosto.
(Le note biiografiche sono state fornite dall'autore)

4 commenti:

  1. Ma tu non sai quanto sono contenta di leggere questa tua recensione: ho adorato Zombie Mutation, ma tanto! Mi sono divertita, in primis, ho adorato quella che tu hai definito sana spruzzata di splatter e quel gore quanto basta e - soprattutto - ma che bella l'esperienza dell'audiobook, letto/recitato da Camponeschi *__*

    E il fascino del "sangue e polvere", dove lo mettiamo? :D

    RispondiElimina
  2. @Glò: la mia naturale diffidenza verso TUTTO mi ha fatto storcere il naso di fronte all'audiolibro. L'approccio è stato da parte mia abbastanza freddo perché in passato ho trovato dei prodotti o letti da cani oppure senza il tono e l'enfasi che lo liberano dal rischio di essere terribilmente noioso. Ho dovuto piacevolmente ricredermi. Molto ben fatto. Di Borroni voglio leggere qualcosa di più corposo perché mi ha fatto venire fame! :-)
    Sangue e Polvere va bene su tutto!

    RispondiElimina
  3. Salve, grazie infinite della magnifica recensione!

    RispondiElimina
  4. Ciao Giorgio. E' un piacere averti da queste parti, grazie a te!

    RispondiElimina